Dolce & Gabbana su scherzi a parte!

dolce-e-gabbanaI due famosi stilisti italiani sono finiti vittime di scherzi a parte: in un primo momento degli attori travestiti da emissari dell’agenzia delle entrate, il set comprendeva anche un’aula di tribunale.
Accusati di evasione fiscale i due sono stati condannati nel finto tribunale di primo grado a un anno e 8 mesi di reclusione. Nella posticcia corte di appello l’attore che interpretava il PG ha chiesto l’assoluzione e il falso giudice li ha condannati a un anno e 6 mesi. La posta in palio erano circa duecento milioni di euro, quelli della presunta evasione.

Non si capisce come i due possano essere stati così ingenui da non capire di essere vittima di uno scherzo. Senza entrare nel merito della vicenda infatti in nessun paese civile può succedere una cosa del genere senza avere conseguenze: nella vita reale se esistessero simili giudici e pubblici ministeri andrebbero chiusi in una stanza per lasciarne uscire uno solo.

Va bene che la legge in alcuni casi debba essere interpretata ma ci sono comunque dei limiti!

Lascia un commento

*