Non tutti i ladri sono uguali

Ladri di bicicletteCome giustamente fa notare l’articolo de La Stampa ci sono due tipi di ladri di biciclette: quelli fortunati e quelli sfigati.
Appartengono a questa seconda categoria quelli che provano a fregare la bicicletta del vicepresidente del consiglio o di un qualunque altro membro della nostra, novella aristocrazia.
A volte mi sembra che l’Italia sia tornata indietro di secoli, la differenza rispetto a quello che succedeva secoli fa è che adesso, a volte, gli aristocratici ce li scegliamo noi.

Lascia un commento

*