Esercitazione antiterrorismo

terrorismo-globalizzazioneSi è finalmente conclusa l’esercitazione antiterrorismo a Milano. Il 23 settembre 2005 rimarrà una data memorabile per i cittadini milanesi, probabilmente si sono sentiti tutti un po’ attori. O forse no. In ogni caso lo scopo del megaingorgo e del megacasino premeditato era simulare un attacco terroristico alla città milanese. Credo che nessun altro paese in Europa, probabilmente nel mondo, abbia mai messo in piedi un simile spettacolo teatrale prima d’ora. Sì perchè in fondo questo è stato: un teatrone.
Ripeto lo scopo del gioco era fondamentalmente astuto e nobile ovvero mettere alla prova le autorità e le forze dell’ordine per valutare il grado di preparazione in caso di attacco terroristico. E un attacco vero alla città di Milano purtroppo non è che sia proprio da escludere.
La verità però è che, secondo me, si è trattato semplicemente di uno spettacolo teatrale, svolto con attori, a beneficio delle televisioni che hanno continuamente bisogno di sangue da mostrare nei telegiornali. Grazie a Dio questa vole il sangue era finto ma i figuranti avevano “ferite” preparate con una cura degna dei migliori film Holliwoodiani.
Naturalmente la popolazione era stata avvertita con settimane di anticipo per evitare che l’attacco finto creasse del panico vero quindi tutti sapevano tutto in anticipo. Inutile dire che l’esercitazione è andata benissimo: funzionava tutto, i Vigili del Fuoco si sono congratulati con i Carabinieri che hanno fatto i complimenti alla Croce Rossa che stringeva la mano alla Protezione Civile che a sua volta ringraziava l’Esercito, l’Aeronautica e la Marina. Complimenti per tutti insomma e al telegiornale finalmente si vedeva l’Italia che funziona. Certo era un’Italia finta ma funzionante. Trasmessa in televisione non sembra neanche finta, diventa vera.

Tutto molto bello e molto utile (o almeno così spero). Ho solo il piccolo sospetto che in realtà sia un nuovo elemento del nuovo tipo di propaganda che sta nascendo in questi anni, quello iniziato son la serie televisiva CSI. In sostanza cosa si dice in quel telefilm ? Criminali attenzioni, se solo respirate noi possiamo venire a prendervi! Non provate neanche a fare qualcosa di illegale perchè possiamo prendervi quando vogliamo. Ora la realtà è leggermente diversa come provano i dati sulla criminalità e sui crimini impuniti in USA come in Italia. Però la TV ha un potente effetto sui bambini. Quindi magari i bambini di oggi NON saranno criminali domani per paura che una scoreggina lasciata andare sul luogo del delitto li faccia incastrare… Ecco, l’esercitazione di ieri mi sembrava una cosa del genere ….

Lascia un commento

*